Logo Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti
Salta il menù di navigazione

Inizio contenuto pagina

LA NOSTRA PRESENZA SUL TERRITORIO

Sin dagli anni del dopo guerra, eravamo presenti sul territorio bergamasco con un ufficio di rappresentanza, come struttura Unione ciechi Lombardia orientale, che faceva capo a Brescia.

La nostra azione imperniata sulla tutela morale e materiale dei disabili visivi bergamaschi e sulla realizzazione della loro inclusione sociale, è in particolar modo rivolta a:

  • Sportello di ascolto, rivolto a sostenere ed accompagnare coloro che nella vita si trovano ad affrontare l’handicap visivo o che si trovano a vivere in modo problematico la loro disabilità visiva;
  • Fornitura di servizi gratuiti patronariali (siamo collaboratori accreditati del patronato e del caf nazionale Anmil), per il disbrigo delle pratiche di riconoscimento della invalidità visiva, per la pensionistica e per l'assistenza e lo svolgimento di pratiche fiscali;
  • Assistenza e consulenza per l'ottenimento degli ausilii previsti dal nomenclatore sanitario;
  • Assistenza per l'ottenimento dei benefici previsti da Regione Lombardia, a favore dei disabili visivi;
  • Consulenza per l'inserimento e l'integrazione scolastica;
  • Formazione e riqualificazione professionale;
  • Assistenza nelle procedure per l'avviamento al lavoro;
  • Fornitura di servizi di accompagnamento;
  • Consulenza sugli ausilii per disabili visivi e training per il loro utilizzo;
  • corsi di autonomia personale e domestica;
  • Consulenza alle persone che presentano problemi visivi in età già adulta;
  • Gestione di una biblioteca locale con materiale Braille, audio e informatico, accessibile ai disabili visivi;
  • Informazione sulle vaste problematiche delle disabilità visive e diffusione di notizie utili a questa categoria di persone;
  • Iniziative per favorire la prevenzione della cecità;
  • Alfabetizzazione informatica e tecnologica per disabili visivi;
  • Diffusione della scrittura e lettura con il sistema Braille;
  • Iniziative volte a consentire la fruizione dell’arte, dei beni culturali e naturalistici, da parte dei disabili visivi;
  • Iniziative e azioni volte a garantire ai disabili visivi il libero ed autonomo accesso all’informazione e alla cultura;
  • Iniziative e azioni rivolte all’abbattimento delle bariere architettoniche, alla fruizione autonoma del territorio e e alla mobilità;
  • Organizzazione di attività sociali, ricreative e sportive;
  • Ma l’ultima impegnativa e ardua sfida lanciata cinque anni fa dalla nostra Sezione è la costituzione della cooperativa sociale “La sfida”, per favorire l’inserimento sociale, lavorativo dei disabili visivi e la sperimentazione di nuove professioni mediante le tecnologie avanzate;

Rimanendo a Vostra disposizione, la nostra Associazione invita tutti coloro che hanno problemi di disabilità visive a contattarci senza esitazione: troverete attenzione e risposte sicure ai Vostri problemi. L’Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti, Sezione provinciale di Bergamo vuole essere sul nostro territorio un messaggio di speranza: la cecità resta sicuramente una gravissima minorazione e noi non abbiamo certo la presunzione di poterla eliminare, ma insieme, aiutandoci, possiamo contribuire a sconfiggerla superandola per continuare a vivere uomini fra gli uomini.