Salta il menù di navigazione

Contenuto pagina

GITA SOCIALE: PADOVA, VICENZA E D'INTORNI.

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

 (Onlus) - APS

Sezione Territoriale “PROVINCIALE DI BERGAMO “

24128 Bergamo – Via A. Diaz,14

Tel 035.249208 –

Codice fiscale 80015940168

e-mail uicbg@uiciechi.it  - www.uicibergamo.org

 

SCOPRIAMO PADOVA, VICENZA E D’INTORNI

10-13 ottobre 2019

 

 

 

   

 

Legenda:

Foto 1             Borgo di Arqua Petrarca  

Foto 2             Bassano del Grappa

Foto 3             Ville Palladiane Vicenza

Foto 4             Cinta Muraria di Cittadella

Foto 5             Cappella degli Scrovegni Padova

 

 

 

 

Il Veneto è una delle regioni più varie d'Italia, in grado di offrire allo stesso tempo paesaggi costieri, collinari e montuosi, con possibilità di toccare le sabbie del litorale e la neve dei ghiacciai nella stessa giornata.

È anche una terra legata a migrazioni di popoli, conflitti e guerre, che racchiude tra le pieghe del suo territorio alcuni borghi di rara bellezza, veri gioielli che si svelano agli occhi dei visitatori lungo la sua vasta pianura e sul paesaggio vulcanico dei Colli Euganei, così come nella cerchia prealpina e

nelle vallate alpine.

 

PROGRAMMA:

 

GIOVEDI’ 10 OTTOBRE:

 

-partenza da Bergamo destinazione Arqua Petrarca (PD) con autobus G.T. alle ore 7.00 dal piazzale

 della Malpensata;

-arrivo previsto ad Arqua Petrarca alle ore 10,30;

-ore 10,30 incontro con la nostra guida e visita alla cittadina.

 

Arqua Petrarca:

“Fuggo la città come ergastolo e scelgo di abitare in un solitario piccolo villaggio, in una graziosa casetta, circondata da un uliveto e da una vigna, dove trascorro i giorni pienamente tranquillo, lontano dai tumulti, dai rumori, dalle faccende, leggendo continuamente e scrivendo”.

Così scriveva Francesco Petrarca nel XIV secolo, quando decise di ritirarsi ad Arquà, in Veneto, per trascorrervi gli ultimi anni della sua vita.

Ancora oggi, in questo borgo medievale in provincia di Padova, adagiato tra le curve morbide dei Colli Euganei, possiamo respirare quella stessa quiete, e immaginare il poeta all’opera, assorto nei suoi pensieri, cullato dai suoni miti della natura e immerso nei ritmi placidi dei villaggi di un tempo.

 - Pranzo presso il tipico ristorante La Costa ad Arqua Petrarca;

 - Primo pomeriggio, partenza in autobus per la visita alla località di Este (PD).

 

Este:

La cittadina rappresenta una meta turistica dei Colli Euganei sicuramente da non perdere, offre scorci unici, le antichissime origini storiche non tardano a mettersi in mostra agli occhi di chi la visita, affascinandolo. Una bella passeggiata per il suo borgo medievale dove oltre alle bellezze storiche ed artistiche si scopre dalle botteghe che ad Este la principale eccellenza artigianale è la lavorazione della ceramica, una tradizione millenaria che risale alla nascita della città e che si è mantenuta nel tempo e ancora oggi rappresenta per la città un settore economico trainante. Non mancate di visitare il poderoso castello che ancora oggi conserva l'imponente cinta muraria proprio al centro della cittadina e che rappresenta sicuramente l'attrazione più visitata di Este.

 

-Arrivo in serata all’Hotel Terme Olympia **** a Montegrotto (PD) per la cena e il pernottamento.

 

VENERDI’ 11 OTTOBRE:

 

-Colazione in Hotel e trasferimento in autobus a Padova con visita guidata alla città.

 

Padova:

è ormai a molti è nota come la città dei tre “senza”: la città del Santo senza nome, perché Antonio per i padovani è il Santo per antonomasia, la città’ del Caffè senza porte perché lo storico Caffè Pedrocchi era aperto ad ogni ora, anche di notte e il Prato senza erba perché questa monumentale piazza, denominata “Prato della Valle”, era in origine una zona paludosa. Ma è anche la città di Antenore e contende addirittura il primato di città dalla fondazione più antica con la Roma di Enea!

 

- Pranzo presso il ristorante Antica Trattoria Zaramella;

- Primo pomeriggio completamento della visita di Padova.

 

Storicamente Padova è uno dei principali centri della cultura paleoveneta, fondata sull’ansa del fiume Brenta, anche se oggi è il fiume Bacchiglione a solcare il suolo patavino, definendo in vari luoghi della città molti scorci suggestivi. Dell’epoca romana sono ancora visibili i resti dell’antica Arena e molto si può ammirare all’interno dei vicini Musei civici agli Eremitani, dai quali si accede anche alla Cappella degli Scrovegni che conserva il rivoluzionario ciclo di affreschi di Giotto.

 

 - Rientro in serata all’Hotel Terme Olympia xxxx a Montegrotto (PD) per la cena e il pernottamento.

 

SABATO 12 OTTOBRE:

 

- Colazione in hotel e partenza verso le località di Cittadella (PD) e Bassano del Grappa (VI).

 

Cittadella:

fondata nel 1220 da Padova per tutelare il territorio, anche se senza dubbio la città ha origini romane. Cittadella divenne famosa nel Medioevo quando passò sotto il controllo dei Carraresi di Padova, quindi nel 1406 finì sotto il controllo di Venezia per passare infine nel 1797 a Napoleone.

Una storia importante, quindi, che modellò questa città anche dal punto di vista architettonico e artistico.

Non dimentichiamo di Percorrere il camminamento di ronda che È il motivo principale per venire a Cittadella. Il suo straordinario camminamento è unico in Europa, lungo un chilometro e mezzo e interamente percorribile grazie a un recente restauro, rendendo questa città uno dei luoghi da vedere nella vita.

 

-Pranzo presso il ristorante Trevisani villa Damiani a Bassano del Grappa;

-Primo pomeriggio visita alla cittadina di Bassano del Grappa (VI).

 

Bassano del Grappa:

Se volete passare una bella giornata fuori porta dovreste andare a Bassano Del Grappa” – in molti dicono – ma Perché?  Per la sua atmosfera incantata, per i panorami di una cittadina che conserva la sua anima di paese, per i musei, per i profumi di pane fresco e distillati tra le vie del centro e perché non, per un buon bicchiere di grappa. Il simbolo di questa città è senza alcun dubbio il mitico ponte degli alpini e sicuramente è una delle prime cose da vedere in città. Il ponte è stato interamente costruito in legno ed offre viste spettacolari in ogni stagione dell’anno.

 

-Arrivo in serata all’hotel Terme Olympia **** a Montegrotto (PD) per la cena e il pernottamento.

 

DOMENICA 13 OTTOBRE:

 

-Colazione in hotel e partenza con visita guidata alla città di Vicenza.

 

Vicenza:

è una città di medie dimensioni, situata nel Veneto, ai piedi dei monti Berici. Città storica di antica fondazione, offre al turista moltissime mete da visitare, insospettabili per chi non ci è mai stato.

Non si possono visitare i dintorni di Vicenza senza cominciare dalle ville palladiane.

Andrea Palladio fu un grandissimo architetto, vissuto nella seconda metà del 1500 tra Vicenza e Padova.

La maggior parte delle architetture che adornano la città di Vicenza si devono a questo personaggio

 

-Pranzo presso il ristorante tipico Ovo Sodo;

-Primo pomeriggio continuazione della visita alla città di Vicenza.

 

Andrea Palladio fu un personaggio illustre, che arricchì di palazzi e chiese originali anche la prima periferia e le campagne circostanti di Vicenza. La più famosa tra le ville palladiane è certamente quella detta “La rotonda”, nei dintorni della città, ma altre 23 adornano tutta la provincia. Questi grandi edifici furono costruiti come residenze nobiliari, per le famiglie più in vista della città.

 

-Appuntamento verso le ore 17,30 per il rientro in autobus a Bergamo, con arrivo previsto verso le

  ore 20 in piazzale Malpensata.

 

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

 

-Al raggiungimento di 50 partecipanti euro 405.

-Al raggiungimento di 40 partecipanti euro 420.

 

 

 

 

 

 

La quota comprende:

- 3 cene, tre pernottamenti e 3 prime colazioni nell’Hotel Terme Olympia **** a Montegrotto (PD);

-sistemazione in camere doppie, o per scelta all’atto dell’iscrizione, in camera singola con relativo supplemento (10 euro a notte);

-quattro pranzi nei ristoranti sopracitati;

-guida specializzata per tutte le escursioni;

- Audioguide individuali a disposizione per tutta la durata della gita;

-autobus e relativi parcheggi;

-assicurazione individuale contro infortuni.

 

La quota non comprende:

-spuntini nell’arco della giornata;

-supplemento camera singola 3 notti (30 €).

 

 

Raccomandazioni:

 

-la quota da versare all’iscrizione (caparra) è di € 150;

-la prenotazione è valida, solo dopo il versamento della quota della caparra;

-Ogni partecipante non vedente deve essere accompagnato da un proprio accompagnatore vedente;

 

- LE ISCRIZIONI DOVRANNO ESSERE EFFETTUATE ENTRO E NON OLTRE il 20 SETTEMBRE 2019 alla nostra segreteria sezionale, al numero 035 249208.

 

-la caparra, può essere versata direttamente alla segreteria della sezione o tramite bonifico bancario intestato alla nostra sezione, codice IBAN: IT50Y0311111109000000072450 UBIBANCA filiale di Loreto Piazza Risorgimento;

-chi utilizza il bonifico bancario è pregato di inviare la ricevuta del bonifico tramite email uicbg@uiciechi.it

 

-saldo entro il 30 SETTEMBRE 2019;

 

-essendo il viaggio offerto a costo convenzionato, in caso di rinuncia la caparra viene resa solo se è possibile la sostituzione con altri partecipanti;

-il programma potrebbe subire variazioni se necessario

-l'adesione esonera l’U.I.C.I da responsabilità per furti e danni;

-ricordiamo di apporre il nome ai bagagli;

- la gita verrà effettuata solo al raggiungimento di 40 persone, in caso contrario le quote di iscrizione verranno totalmente restituite entro il giorno 08 novembre 2019.

- Il non vedente deve essere munito di regolare tessera dell'U.I.C.I. da poter esibire nel caso di esenzioni di tickets.

 

Fiduciosi in una numerosa partecipazione all’iniziativa, restiamo in attesa della Vostra pronta adesione.

 

Cordiali saluti

(Il gruppo organizzatore della gita)